Navigation
Slider

Che cosa è la Consulenza Tecnica Preventiva

Un opportunità da cogliere per la risoluzione delle liti (ex art. 696-bis CPC)
Read more

Cosa sono le spese della C.T.U.?

Il giudice nella fase istruttoria della causa, se ritiene di chiarire, tramite l' ausilio di una perizia super partes, l' entità del petitum , nomina un consulente iscritto all'albo. Giova precisare che la perizia rilasciata dal consulente tecnico nominato dal giudice non costituisce una prova.All' atto della nomina del consulente tecnico ...
Read more

Che differenza esiste tra chiarimento e supplemento di consulenza?

Per il consulente l’eventuale chiamata successiva al deposito della relazione peritale deve essere valutate nell’indirizzo di comprendere se trattasi di semplice richiestadi precisazione relativa alla risposta al quesito — ed in tal caso si parla di chiarimenti — o se invece la richiestariguardi aspetti nuovi e diversi dall’oggetto dell’originario incarico — ...
Read more

Quali sono i limiti del C.T.U. nell’espletamento del proprio mandato ?

Poiché il Consulente Tecnico ha il compito di fornire al giudice i chiarimenti necessari che questo ritenga opportuno chiedergli, la sua attività di assistenza è circoscritta alle sole questioni la cui soluzione richieda particolari conoscenze tecniche ma non può estendersi fino alla\r\n interpretazione e valutazione di prove documentali, allo scopo di ...
Read more

Quando è disposta la rinnovazione della consulenza?

La rinnovazione della consulenza, con nuovo affidamento dell’incarico al medesimo consulente o altro esperto, può essere disposta qualora il magistrato reputi inidonei o insufficienti i risultati del primo elaborato (50). Di solito, quella del reincarico è la scelta più ricorrente
Read more

Nell’eventualità le parti sollevassero obiezioni circa il potere od i limiti dell’attività del consulente, che cosa ne consegue ?

Nell’eventualità le parti sollevassero obiezioni circa il potere od i limiti dell’attività del consulente, che cosa ne consegue ? In questo caso il C.T.U. ovvero le parti ai sensi dell’art.92 disp. att. c.p.c. deve informare tempestivamente il giudice, il quale sentite le parti dispone gli opportuni provvedimenti.
Read more

Che valore assume la consulenza tecnica per il magistrato?

La consulenza tecnica di ufficio non rientra tra i mezzi di prova. Essa, secondo l’orientamento dominante, è un mezzo istruttorio, che svolge una duplice funzione (42): - Integra le cognizioni tecniche del giudice, di cui questi non dispone; - Consente di acquisire fatti rilevanti in tutti i casi in cui ...
Read more

Il termine di deposito della relazione è perentorio ?

No. Il termine stabilito per il deposito della relazione del Consulente Tecnico d’Ufficio è ordinatorio e non perentorio, ed è inoltre discrezionalmente prorogabile dal giudice, onde il tardivo deposito di essa non ne determina la nullità.
Read more

Il magistrato deve aderire ai risultati della relazione peritale?

L’autonomia di peritus peritorum del giudice, consente di poter aderire o meno alle conclusioni della relazione peritale dell’ausiliario da lui nominato. Non è escluso, invero, che per giungere alle conclusioni del proprio lavoro il magistrato possa far uso delle proprie cognizione e conoscenze tecniche. Difatti il giudice di merito ha la ...
Read more

Negli altri casi può il C.T.U. esperire il tentativo di conciliazione tra le parti ?

Si. Tale tentativo, anche se non espressamente richiesto al C.T.U., è senza dubbio auspicabile, qualora ne ricorrano i presupposti,. E’ evidente che l’eventuale accordo si configura quale atto privato di natura stragiudiziale sottoscritto dalle parti.In questo caso il C.T.U. deve presentare apposita istanza, allegando i fascicoli di causa, affinchè il G.I. ...
Read more

Quali sono i motivi di nullità della consulenza?

Le cause di nullità della consulenza possono individuarsi in formali e sostanziali Tra le prime possono riconoscersi: - elaborato non sottoscritto dal C.T.U.; - elaborato sottoscritto da C.T.U. diverso; - elaborato non redatto in lingua italiana; Ma fondamentalmente i motivi si fondano sulla violazione del principio del contraddittorio e del diritto ...
Read more

Se vi sono elementi per una conciliazione delle parti in causa, il C.T.U. può redigere processo verbale di conciliazione

Dipende. Infatti ciò è possibile ma solo nel caso in cui l’incarico riguardi l’esame di documenti contabili e registri (Art.198 c.p.c.) ovvero nell’incarico svolto nell’ambito della procedura consulenza tecnica preventiva ai fini della composizione della lite (art.696 – bis c.p.c.)In tali ipotesi le parti unitamente ai difensori sottoscrivono congiuntamente al consulente ...
Read more

Rientra nei poteri del C.T.U., in una consulenza di materia contabile, assumere informazioni da terzi ?

Si. Il Consulente tecnico, nel determinare l’ammontare degli utili di una impresa, può utilizzare non soltanto i dati risultanti dai libri e dalle scritture contabili, ma può anche accertare ogni concreta circostanza e richiedere informazione a terzi qualora ciò sia necessario per la soluzione dei quesiti sottoposti dal giudice; tuttavia, prima ...
Read more

Nella ipotesi che le osservazioni prodotte dalle parti in esito all’invio della c.d. bozza della relazione del C.T.U. non siano inviate nei termini il consulente deve rifiutarle?

No. I termini disposti dal giudice per soddisfare le previsioni dell’art.195 c.p.c. sono termini ordinatori e non perentori e pertanto inidonei a produrre effetti di nullità
Read more

E’ da ritenersi nulla la perizia la Consulenza Tecnica nella quale il perito ha indebitamente tenuto conto di documenti non prodotti in causa ?

Si. La nullità della consulenza tecnica d’ufficio, compresa quella derivante dall’avere il consulente indebitamente tenuto di conto di documenti non regolarmente prodotti in causa, ha carattere relativo: essa è perciò sanata se non sia stata valere nella prima difesa o istanza successiva al deposito della relazione.
Read more

E’ necessario che il C.T.U. riporti nella propria relazione tutti i risultati delle indagini ?

No. Il Consulente non è tenuto a riportare nelle conclusioni della relazione i risultati di tutte le indagini, dovendo valutarsi la legittimità e concludenza
Read more

Deve il C.T.U. eseguire gli eventuali accertamenti richiesti dai consulenti di parte ?

No. Il consulente, essendo vincolato unicamente dalla richiesta fattagli dal giudice, non è tenuto ad eseguire gli accertamenti sollecitati dal consulente di
Read more

Se redatto il processo verbale delle operazioni, esso che cosa deve contenere?

Non è consigliabile che il processo verbale diventi una vera e propria “perizia” con commenti, analisi degli accertamenti, scambi di osservazioni articolate, e magari risposte, seppur sintetiche, in ordine ai quesiti posti: non sarebbe funzionale al compimento corretto dell’incarico. Un verbale “tipo” dovrebbe contenere — ora, data e luogo dello svolgimento ...
Read more

Quando l’incarico è stato affidato per la particolare specializzazione dell’esperto, può lo stesso delegare o incaricare altri esperti, se pur parzialmente, nello svolgimento dell’incarico ?

No. Qualora la scelta del C.T.U. sia strettamente collegata alla particolare specializzazione e qualificazione professionale deve negarsi al consulente medesimo la facoltà di delegare la propria iniziativa ad altre
Read more

Può il consulente farsi assistere da propri ausiliari?

Certamente se con essi di intendono i praticanti, tirocinanti e aiutanti che svolgono funzione di ausilio materiale nelle operazioni, come ad esempio la collaborazione nel corso di un rilievo metrico ovvero topografico.Questi sono da intendersi parte integrante della organizzazione professionale che deve mettere a disposizione il consulente per l’espletamento delle sue ...
Read more

Quando il C.T.U. si avvale della collaborazione di un esperto al fine di eseguire indagini specialistiche deve avvertire i consulenti di parte?

Si. Lo svolgimento dell’incarico da parte di un esperto, del quale il consulente tecnico d’ufficio si avvalga per compiere specifiche indagini in relazione alla
Read more

E’ consentito al Consulente avvalersi della collaborazione di esperti ?

Si. Il C.T.U., anche in mancanza di una espressa autorizzazione del giudice, può avvalersi della collaborazione di esperti per il compimento di particolari indagini e per l’acquisizione di elementi da vagliare e trasfondere nella propria relazione, assumendo al riguardo ogni responsabilità morale e scientifica.
Read more

Può il consulente accettare documenti prodotti dalle parti?

Il consulente che si veda depositare un documento di carattere innovativo da una parte deve chiederne l’autorizzazione alla acquisizione all’altra; tale
Read more

Può il consulente assumere di sua iniziativa notizie sull’oggetto di causa non rilevabili dagli atti processuali ?

Si. La consulenza tecnica non è soltanto strumento di valutazione tecnica, ma anche di accertamento o di ricostruzione storica dei fatti prospettati dalle parti
Read more

Qualora i luoghi in cui condurre gli accertamenti si rivelassero accessibili ma incustoditi e la parte proprietaria, sia stata dichiarata contumace, quali iniziative può assumere il C.T.U.?

Nel caso, il C.T.U. deve presentare opportuna istanza al giudice istruttore al fine di essere autorizzato preventivamente all’accesso ai luoghi ai sensi dell’art.118 c.p.c. in quanto in ipotesi contraria il consulente potrebbe essere passibile di denuncia per violazione di domicilio.
Read more

Ma se il luogo dove il CTU deve svolgere le proprie ispezioni è di proprietà di terzi?

Nella ipotesi di ispezioni da svolgere in proprietà di terzi, occorre dotarsi, a norma dell’art.118 c.p.c. 1°co. dell’autorizzazione del magistrato. Fattispecie di
Read more

Ma se al CTU non è consentito l’accesso ai luoghi per svolgere le attività peritali, che cosa può fare il giudice?

Vi sono circostanze, nel caso che i luoghi e gli accertamenti richiesti lo consentano, in cui si richiede all’esperto di svolgere accertamenti dall’esterno della
Read more

Se una parte oppone l’accesso alla propria proprietà alla controparte che cosa accade?

Dipende dalle circostanze. Possono presentarsi tre distinte situazioni. Parte assistita da legale/consulente tecnico di parte: in questa fattispecie di situazione la mancata presenza della parte agli accertamenti tecnici non costituisce alcuna violazione al contraddittorio e diritto alla difesa ben potendo questa svolgere qualsiasi attività in tal senso con la partecipazione del ...
Read more

Se una parte impedisce l’accesso al consulente tecnico della parte opposta come di deve comportare il consulente?

La circostanza è quella cha accade spesso, purtroppo, e dipende principalmente dalla situazione di estrema avversarialità e conflitto in cui lo sviluppo delle
Read more

Qualora al C.T.U. non fosse permesso accedere ai luoghi di cui è causa, quali iniziative può assumere ?

Non essendo permesso al C.T.U. l’accesso coatto ai luoghi, lo stesso, constatato il motivo di ostacolo all’accesso e redatto sul punto verbale delle
Read more
true