Navigation
Slider

Il principio del contraddittorio è espressione del diritto alla difesa, previsto dall'art. 24 Cost., che per essere esercitato richiede la presenza effettiva delle parti

nel processo; l'art. 1112 Cost. prevede, infatti, che il processo si svolga nel contraddittorio tra le parti in condizioni di parità davanti al giudice terzo imparziale.
Nel processo civile è espressamente stabilito che il convenuto debba essere regolarmente citato (art. 101 c.p.c.) proprio perché è colui che, secondo quanto si chiede nella domanda, dovrebbe subire gli effetti negativi dell'eventuale accoglimento della domanda stessa e, per il principio della parità delle parti, deve essere messo in condizione di contrastare la richiesta rivolta al giudice contro di lui, eventualmente con la proposizione di una contro domanda.
Esso prima che sull’ausiliario giudiziario incombe sul giudice. Infatti l’art.101 del codice di procedura civile recita che ” Il giudice, salvo che la legge disponga altrimenti, non può statuire sopra alcuna domanda se la parte contro la quale è proposta non è stata regolarmente citata e non è comparsa.”

 

true