Navigation
Slider

La circostanza è quella cha accade spesso, purtroppo, e dipende principalmente dalla situazione di estrema avversarialità e conflitto in cui lo sviluppo delle

cause giudiziarie trascina i rapporti tra le parti.
Pur potendo – nel caso in esame – l’esperto ben svolgere le proprie operazioni, si vede costretto a non darne attuazione poiché in assenza del consulente di una parte violerebbe, nel concreto, il contraddittorio ed il diritto della difesa della di quella parte che ha inteso, proprio con quella nomina, manifestare il proprio interesse a seguire le attività del consulente di ufficio e quindi, in concreto, a fare esercizio del proprio diritto di difesa. Pertanto deve comportarsi analogamente alla situazione nella quale sia impedimento a lui l’accesso ossia sospendere le operazioni peritali ed informare con apposita istanza il magistrato .

true